Franca Berti

Tenuto conto che l'istituzione dell'OIV non è obbligatoria per le amministrazioni diverse dallo Stato, ASP Firenze Montedomini si avvale di un proprio organismo, denominanto "Organismo Unico di Valutazione Indipendente" per la valutazione del personale e, all'occorrenza, unitamente al Direttore Generale, svolge adempimenti e funzioni analoghe ove specificatamente previsti da ANAC anche per ApSP.

 

La dott.ssa Franca Berti è stata nominata Organismo Unico di Valutazione Indipendente per il triennio 2018-2020 per l'ASP Firenze Montedomini con Deliberazione Consiliare nr. 002 del 27 febbraio 2018 ed è stata rinnovata per il triennio 2021/2023 con Deliberazione Consiliare nr. 24 del 28 ottobre 2020.

Dato il Decreto Legislativo nr. 150 27/10/2009 “Attuazione della L.4 marzo 2009, n.15 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni”, in particolare l’art.14 in merito alla nomina dell’organismo di valutazione delle performance del personale dipendente, e sue successive modificazioni ed integrazioni o di organismi analoghi nel caso di amministrazioni pubbliche diverse da quelle dello Stato.
 
L'Organismo Unico di Valutazione Indipendente svolgerà i seguenti compiti (ex art. 14 comma 4 del d.lgs 27/10/2009 n.150):
a) monitora il funzionamento complessivo del sistema della valutazione, della trasparenza e integrità dei controlli interni ed elabora una relazione annuale sullo stato dello stesso , anche formulando proposte e raccomandazioni ai vertici amministrativi;
b) comunica tempestivamente le criticità riscontrate ai competenti organi interni di governo ed amministrazione, nonché alla Corte dei conti e al Dipartimento della funzione pubblica;
c) valida la Relazione sulla performance, a condizione che la stessa sia redatta in forma sintetica, chiara e di immediata comprensione ai cittadini e agli altri utenti finali e ne assicura la visibilità attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell'amministrazione;
d) garantisce la correttezza dei processi di misurazione e valutazione con particolare riferimento alla significativa differenziazione dei giudizi, nonché dell'utilizzo dei premi, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, dai contratti collettivi nazionali, dai contratti integrativi, dai regolamenti interni all'amministrazione, nel rispetto del principio di valorizzazione del merito e della professionalità;
e) propone, all'organo di indirizzo politico-amministrativo, la valutazione annuale dei dirigenti di vertice e l'attribuzione ad essi dei premi;
f) è responsabile della corretta applicazione delle linee guida, delle metodologie e degli strumenti predisposti dal Dipartimento della funzione pubblica;
g) promuove e attesta l'assolvimento degli obblighi relativi alla trasparenza e all'integrità;
h) verifica i risultati e le buone pratiche di promozione delle pari opportunità.

Data di creazione: 08/10/2020
Data di ultima modifica: 27/11/2020

Torna all'inizio del contenuto